Archivi categoria: Interviste

L’editore digitale – una chiacchierata con Giacomo Brunoro di LA CASE Books

L’editore digitale – una chiacchierata con Giacomo Brunoro di LA CASE BooksRingrazio Paolo Zardi per la bella chiacchierata fatta sull’editoria digitale (e non solo). Trovate tutto nel blog di Paolo, intanto un piccolo estratto:

“[…] Prima quando si parlava di filtro editoriale non ho volutamente citato le librerie perché credo che oggi come oggi le librerie abbiano perso il loro ruolo di filtro editoriale, per lo meno quelle di catena. Discorso diverso va fatto per le librerie indipendenti che sono ancora un punto di riferimento per molti lettori ma per cui vedo un futuro molto difficile.

Il problema del futuro delle librerie però è strutturale: quante botteghe di sartoria sono ancora aperte? quante videoteche sonorimaste aperte? quanti negozi di dischi sono rimasti aperti? Eppure credo che siamo tutti d’accordo nel ritenere che il cinema e la musica siano forme di espressione assolutamente equiparabili alla lettura per quanto riguarda il loro valore culturale e artistico. Nonostante tutto la musica non è morta (anche se da quando non c’è più Frank Zappa non si sente più molto bene).

Continua a leggere L’editore digitale – una chiacchierata con Giacomo Brunoro di LA CASE Books

Annunci

“Niente è come sembra”: intervista a Elena Girardin

Marilù Oliva ha intervistato Elena Girardin sul suo blog, Libro Guerriero, ecco alcuni passaggi particolarmente interessanti:

La storia di Anna Santini ricorda quella di altre ragazze scomparse (e mai ritrovate. O mai ritrovate vive, penso a Desirée Piovanelli). Hai trattato con molta delicatezza ma con fermezza un tema che squarcia, pur senza rinunciare alla ferocia del fatto. Tecnicamente come hai proceduto.
Non lo so. Voglio dire: a parte l’architettura del testo che, evidentemente, è pensata, ho semplicemente immaginato di calarmi di volta in volta nei panni dei personaggi. Di vedere come loro, di vivere come loro. Non ho faticato a identificare nella piccola Anna la Elena quindicenne, con il cuore pieno di speranze e una cieca fiducia nel mondo. Così come non è stato difficile pensare ai personaggi di Mirko e Ivan, ragazzi “perduti”, simili ad alcuni che ho conosciuto e che conosco. Il resto è venuto da sé.

Continua a leggere “Niente è come sembra”: intervista a Elena Girardin

La Banda del “Toso” sbarca a Padova

“Faccia D’Angelo fra fiction e realtà”: il 3 maggio a Padova arrivano per una serata speciale gli attori della banda di Maniero nella serie tv e i giornalisti degli ultimi saggi sulla figura del criminale della Mala del Brenta.

Questi gli ospiti della trasmissione “Nordest Boulevard“, la trasmissione radiofonica, che in versione speciale sarà aperta al pubblico in diretta live dagli studi di Sherwood vicolo Pontecorvo 1/a (Padova) e, grazie al format STREAM OUT in diretta streaming sul sito sherwood.it.

Continua a leggere La Banda del “Toso” sbarca a Padova

Un’intervista di Marilù Oliva

Marilù Oliva mi ha intervistato nel suo blog: si parla di LA CASE, di editoria, di ebook, di audiolibri, di Sugarpulp e di amenità varie.

Un grazie di cuore a Marilù e, se volete dare un’occhiata all’intervista, cliccate qui.

Titoli originali, format innovativi: è la strategia vincente degli editori del nuovo millennio

Vi segnalo l’articolo “Ebook, il mercato decolla sulle ali del Tablet e fa nascere nuovi editori” di Paola Jadeluca su Repubblica Affari e Finanza di oggi in cui si fa il punto sulla situazione del mercato digitale italiano.

Nel pezzo trovate anche alcune dichiarazioni del sottoscritto, oltre a quelle di Antonio Tombolini di SimplicissimusFrancesco Verso di KippleJacopo De Michelis di Marsilio, Simone Bedetti di Area51 PublishingMarco Cassani di Minimum Fax e Martin Angioni, country manager Amazon Italia.

Potete leggere tutto l’articolo di Paola Jadeluca su Repubblica Affari e Finanza.

Mondo editoriale in subbuglio: Amanzon nemico pubblico n°1?

Il mondo dell’editoria è in subbuglio perché Amazon ha dichiarato che dopo il primo esperimento fatto quest’anno l’anno prossimo pubblicherà più di 100 titoli. In pratica l’azienda di Seattle ha deciso di mettersi a fare l’editore.

La cosa ha subito scatenato reazioni scomposte da parte dei gruppi editoriali internazionali (non parliamo di quelli italiani poi…), con i grandi editori letteralmente indignati per questa decisione. Del resto basta leggere titoli come “Amazon bypassa gli editori: accordo diretto con gli autori”, oppure cose come “Amazon aggira gli editori” e compagnia cantante.

Ora io mi domando perché se gli editori possono aprire delle librerie senza che nessuno dica niente tutti invece si sono meravigliati se non addirittura indignati perché Amazon, che in fin dei conti altro non è che una libreria, ha deciso anche di pubblicare direttamente libri?

Quello che davvero non sopporto è la disonesta intellettuale di chi millanta principi inesistenti e parole come cultura soltanto per difendere in maniera spudorata interessi consolidati (quando non si tratta di privilegi). Come al solito ci si riempie la bocca di parole come libero mercato, concorrenza e bla bla bla bla ma appena il proprio orticello viene invaso si scatenano reazioni che neanche ai tempi della restaurazione.

Finché Amazon vende i tuoi libri in tutto il mondo e ti fa fare affari d’oro allora è uno splendido partner commerciale e il mondo è bellissimo, appena Amazon scende in pista e diventa un tuo concorrente allora il mondo è una merda e Internet, la rete e l’editoria digitale in genere diventano “il male”.

Poveri sconfitti dalla storia che si ostinano a voler svuotare il mare con un cucchiaino, quando l’onda arriverà verranno completamente travolti.

CENTOMILA LIBRI DA SENTIRE

Riporto l’ottimo articolo pubblicato ieri su Repubblica sullo stato attuale delle cose per quanto riguarda la galassia audiolibri in Italia. Dario Pappalardo ha fatto il punto della situazione intervistando alcuni dei più importanti operatori italiani del settore, tra cui il sottoscritto (in teoria cliccando sull’immagine dovreste poter leggere comodomente tutto l’articolo, altrimenti ecco il link all’articolo nell’archivio di Repubblica.it).

Sugarpulp meets Joe Lansdale

Breve estratto dell’incontro con Joe Lansdale alla Libreria Lovat di Villorba di lunedì 11 ottobre 2010.

A presentare l’incontro/evento Matteo Righetto e Matteo Strukul, ideatori e fondatori del movimento letterario Sugarpulp. L’occasione per incontrare il grande “Champion” Joe è stata l’uscita di “Devil Red”, il suo ultimo romanzo.

“Perché il Nord Est, la Bassa, la grande Pianura Padana non sono più, da oggi, un paese per vecchi”.

Testi di autori ignoti

Non faccio immaginazioni di questo genere, perché non ne vedo l’utilità. Io tutti i giorni prendo in mano uno, due, tre testi di autori ignoti. Quasi tutti sono orrendi. Ma io ho fiducia. Mi è successo un certo numero di volte di incontrare testi veramente belli, non vedo perché non dovrebbe succedere altre volte. L’importante è conservare la propria disponibilità, tenere sempre viva l’attenzione. Sono un po’ preoccupato, perché la grande quantità di testi orrendi nei quali mi sono finora imbattuto sta cominciando a guastarmi. Non vorrei mai diventare cinico. Lo sono già diventato“.

Leggi tutta l’intervista a Giulio Mozzi sullo scouting editoriale su ilmiolibro.it

Sugarpulp: una mia intervista a 7Gold

Ecco il video dell’intervista che mi ha fatto Roberto Guidetti, di 7Gold. Si parla dell’audiolibro “Sugarpulp: 5 racconti noir/pulp” pubblicato da Good Mood Edizioni nella collana Libri in Auto, del movimento letterario Sugarpulp e del mercato dell’audiolibro in Italia. L’intervista è stata realizzata all’interno dell’edizione delle 15.30 del Tg di 7Gold di martedì 29 dicembre 2009.

Trovate tutti i dettagli su “Sugarpulp: 5 racconti noir / pulp” e l’anteprima audio nella scheda dell’audiolibro sul sito di Libri in Auto.

Sugarpulp: una mia intervista a Tele Chiara

Oggi pomeriggio sono stato ospite negli studi di Tele Chiara per parlare dell’audiolibro Sugarpulp, ecco il video.

Massimo Carlotto stasera alla Libreria Lovat di Padova

(dal Mattino di Padova oggi in Edicola).