Archivi categoria: Live

A volte ritornano…

Ultimamente sto ascoltando in maniera ossessiva i Megadeth. Soprattutto Rust in Peace, ma anche roba dal vivo bella pesa tipo questa. Sarà un ritorno tardoadolescenziale, sarà l’inverno, sarà la crisi. Boh.

Annunci

Satchurated

“Satchurated” è il titolo di un concerto in 3D di Joe Satriani registrato durante il “The Wormhole Tour” dai pluripremiati registi Pierre and Francois Lamoureux.

Verrà trasmesso nei migliori cinema e teatri degli Stati Uniti a marzo 2012 (forse a Milano qualche sala illuminata potrebbe ripetere l’esperimento ma ho forti dubbi…).

Si tratta del primo Film/Concerto realizzato in 3D/7.1 Dolby Sorround. Speriamo che almeno ci scappi il dvd…

Ascoltati nel 2011

Quelli che seguono comunque sono i 10 album che ho ascoltato di più quest’anno (si, ok, sono uno che ascolta ancora gli album).

Non credo minimamente che siano gli album più belli dell’anno, anche perché non si tratta di album pubblicati nel 2011. Semplicemente gli album che, per una serie infinita di motivi, sono girati di più nella mia macchina, nel mio iPhone o nell’impianto a casa.

Vado completamente a braccio quindi, come sempre in queste cose, in realtà scriverò gli album che sto ascoltando di più ultimamente…

  • III, Chickenfoot
  • Italyan, Rum Casusu Çikti, Elio e le Storie Tese
  • Sheik Yerbouti, Frank Zappa
  • Liberi Liberi, Vasco Rossi
  • F.U.C.K, Van Halen
  • Happy Hollidays, Billy Idol
  • Past to Present 1977-1990, Toto
  • De-Mente, Abbattilanoia
  • Ear T-Tracy, Andy Timmons
  • Holy Diver, Ronnie James Dio

Certo che a guardarli messi insieme così uno dopo l’altro mi sembra evidente una sola cosa: ho dei gusti musicali a di poco orrendi.

Nonnetti terribili: Black Sabbath di nuovo sul palco (anche in Italia)

Personalmente credo che ascoltare la chitarra di Toni Iommy dal vivo sia una delle esperienze musicali più intense che possano capitare ad una persona. 

Forse non si è ancora davvero capito quando fondamentali siano stati questi quattro nonnetti di Birmingham per quanto riguarda la scena musicale mondiale, forse rimarranno sempre associati a cagate sataniche e ai folli deliri di Ozzy. Forse. Resta il fatto che questi signori hanno scritto una delle pagine più importanti della storia della musica e credo di poter affermare in tutta tranquillità che siano state in assoluto una delle band più importanti degli ultimi quarant’anni.

Tutto il metal e i suoi derivati (dal doom al trash), buona parte del punk della scena londinese di fine anni ’70, per non parlare del grunge esploso nei primi anni ’90 sono figli illegittimi dei riff allucinati e delle visioni cupe e deliranti di Toni Iommy e soci.

Scusate se insisto su Tony Iommy ma stiamo parlando di una persona che ha letteralmente ribaltato il concetto stesso di chitarra e che, dopo Jimi Hendrix, è stato insieme a Ritchie Blackmore il chitarrista più influente degli ultimi quarant’anni (mi ripeto, lo so).

Comunque dopo la bellezza di 33 anni i Sabbath tornano in studio per un nuovo album con la storica formazione originale: Ozzy Osbourne, Tony Iommi, Gezer Butler e Bill Ward hanno annunciato proprio pochi giorni fa al Whisky a Go-Go (storico locale di Los Angeles dove i Sabbath suonarono per la prima volta 41 anni fa).

Il produttore sarà Rick Rubin ecc. ecc., alla fine quello che conta è che il 24 giugno 2012 i Black Sabbath suoneranno all’Arena Fiera di Milano come headliner del Gods Of Metale 2012. 

Probabilmente dal vivo faranno molta fatica: Ozzy poveretto è bollito da anni e non becca più una nota a pagarlo oro, per non parlare di Bill Ward che è messo ancora peggio. Ma la chitarra di Tony Iommi cazzo, la chitarra di Tony Iommi da sola vale il prezzo del biglietto. Nessuno ha un suono minimamente paragonabile al suo. Un suono che ti lascia a bocca aperta. Ti spazza via. E sentirlo su cd o in un dvd live, o con un mp3 o attraverso un video su youtube non è affatto la stessa cosa. Per niente. Quando sei lì di fronte al palco e senti quel muro sonoro che avanza allora ti rendi conto che non hai mai sentito niente prima di allora. 

Hard Lovin Arena…

Estratto del concerto dei Deep Purple con la German Neue Philarmonic Orchestra all’Arena di Verona del 18 luglio 2001. Nel video trovate due estratti da Hard Lovin’ Man e da Perfect Strangers.

Joe Satriani live @ Gran Teatro, Padova, 12/11/2010 (Pt 2 of 2)

Summer song, ultimo bis della serata. Concerto bellissimo. Come sempre Joe ha un suono meraviglioso. Ecco la scaletta completa del concerto di Padova con una serie di commenti veloci pezzo per pezzo:

Continua a leggere Joe Satriani live @ Gran Teatro, Padova, 12/11/2010 (Pt 2 of 2)

Joe Satriani live @ Gran Teatro, Padova, 12/11/2010 (Pt 1 of 2)

Iron Maiden live @ Villa Manin: ovvero come trasformare i concerti in eventi per la promozione turistica

Questa sera a Villa Manin (UD) suonano gli Iron Maiden: unica data italiana per il The Final Frontier World Tour e, per la prima volta dopo aaaaani, salto un appuntamento con i Maiden dal vivo.

Comunque ci sono un po’ di cosette interessanti sul concerto di stasera: si vocifera che questo possa essere l’ultimo tour di Maiden ma non ci credo neanche morto.

Il concerto è sold out da un pezzo e, se andiamo a vedere chi ha comprato i biglietti, emerge un dato che fa capire come ormai i grandi appuntamenti live siano diventati delle grandi occasioni di promozione turistica: il 65% dei biglietti infatti sono stati venduti all’estero. Il dato è stato comunicato ieri dal vicepresidente della regione Friuli Venezia Giulia Luca Ciriani. In totale sono stati venduti 11mila biglietti di cui 7400 direttamente all’estero, numeri che garantiscono un enorme ritorno in termini di ricettività turistica.

Del resto in Friuli l’hanno capito da un pezzo dato che la Regione già dall’anno scorso offre uno sconto del 50% o addirittura il biglietto gratis per un concerto o a chi sceglie di dormire almeno una notte in Friuli.

Continua a leggere Iron Maiden live @ Villa Manin: ovvero come trasformare i concerti in eventi per la promozione turistica

CHICKENFOOT: GET YOUR BUZZ ON LIVE

ù

Trovate tutte le info sul sito dei Chikenfoot.

School Of Classic Rock: questa notte ci sono i Rolling Stones!

Questa notte alle 23.59 torna School Of Classic Rock, l’appuntamento con la storia del rock su Easy Network. Come sempre a condurre le danze ci sarà Nino Carollo e insieme a lui Lucio Mazzi, Andrea Livieri, Lollo e Michele Favaretto: la storia del rock, le lezioni di chitarra, i viaggi allucinati nei trip musicali più rari ed originali, le monografie sui grandi bassisti della storia del rock.

In Shut Up & Play Yer Guitar, lo spazio dedicato ai grandi album live della storia del rock, faremo un viaggio attraverso Stripped lo splendido  unplugged dei Rolling Stones pubblicato a metà degli anni ’90.

School Of Classick Rock: questa notte!

Torna su Easy Network l’appuntamento con School Of Classic Rock, questa notte dalle 23.59 alle 6 del mattino. Tutti i dettagli su Facebook, intanto qualche anticipazione: le lezioni di chitarra di Andrea Livieri esploreranno la musica dei four horsemen, i Metallica. Per quanto riguarda Shut Up & Play Yer Guitar, lo spazio in cui presento i grandi album live della musica rock, questa notte vi proporrò qualche brano tratto da Fronte del Palco, lo storico album live di Vasco Rossi che non solo ha definitivamente consacrato Vasco a rockstar , ma che ha anche lanciato quel piccolo genio di Andrea Braido. E poi tutti gli altri appuntamenti con Lollo, con Lucio Mazzi e con i grandi bassisti della storia del rock.

Rock & Roll!

Deep Purple Live in Jesolo ’09: Highway Star