Gianni Versace, omicidio a Miami. Leggi il primo capitolo

Gianni Versace, omicidio a Miami

Gianni Versace, omicidio a Miami. È stato davvero Andrew Cunanan ad uccidere lo stilista italiano sulle scale di Casa Casuarina?

Gianni Versace, omicidio a MiamiSi intitola Gianni Versace, omicidio a Miami il nuovo e-book pubblicato nella collana POP ICON da LA CASE Books.

A vent’anni dalla tragica scomparsa dello stilista italiano, Carlos Marcelo racconta la vita di un genio che ha reinventato il concetto di stile con la sua creatività, un uomo diventato un’icona pop plasmando i gusti e anticipando le tendenze della moda internazionale.

Al tempo stesso però l’autore cubano prova a fare luce su un omicidio che ancora oggi fa discutere: Versace conosceva il suo killer? È stato davvero Andrew Cunanan a uccidere lo stilista calabrese?

Perché ogni volta che proviamo a rimettere insieme i pezzi di questo puzzle qualche sembra sempre fuori posto? In che modo la vicenda di Chico Forti è legata a questa brutta storia?

Di seguito potete leggere in anteprima il primo capitolo dell’e-book.

 

“Gianni Versace, omicidio a Miami”, leggi il primo capitolo

Ocean Boulevard, Miami, 15 luglio 1997.

Sono passate da poco le 8.00 del mattino e Miami non è ancora soffocata dal caldo e dall’umidità che caratterizzano le lunghe estati della Florida.

Il sole è sorto da appena un’ora e mezza e ha iniziato il suo lento cammino verso il cielo, ma nessuno può ancora sapere che quella mattina su Miami è sorto un Sole molto diverso dal solito.

Ocean Drive

A dispetto dell’ora comunque Ocean Drive, la più famosa e celebre via di Miami, è già molto trafficata.

In tanti a Miami infatti preferiscono alzarsi presto per poter sbrigare le loro incombenze evitando il caldo torrido, e poi South Beach è una di quelle zone che non dormono mai e brulicano di vita a tutte le ore.

A quell’ora è pieno di ciclisti, di runner, di uomini e donne che sfrecciano su quel lungomare da sogno con i rollerblade o che approfittano del relativo fresco per fare due passi in tranquillità.

Alla mattina poi Ocean Drive ha un fascino tutto particolare: ricordo ancora come se fosse ieri la brezza fresca che arriva dall’oceano, ti riempie i polmoni e ti fa sentire in Paradiso mentre il sole si alza lentamente sull’Atlantico.

Ocean Drive, come abbiamo detto, è una delle strade più conosciute di Miami: molte scene del mitico Scarface sono state girate qui, oltre alle tante puntate della serie tv Dexter ambientate proprio a South Beach; perfino GTA, il videogioco più famoso del mondo, l’ha scelta come location, per non parlare di tutte le volte che Don Johnson e Philip Michael Thomas l’hanno attraversata nelle cinque storiche stagioni del telefilm Miami Vice.

Ocean Drive scorre a fianco dei 2 km di spiaggia di South Beach ed è il vero simbolo di Miami, una via in cui la potenza selvaggia dell’oceano dà del tu alla decadente eleganza dei palazzi in Art Deco.

L’Art Deco Historic District

Tra Ocean Drive e Collins Avenue c’è il mitico Art Deco Historic District, un intero quartiere in cui è possibile ammirare più di mille residenze storiche in stile Deco, tutte caratterizzate da calde e suggestive tinte pastello.

Molte di quelle che sono state splendide ville private oggi sono rinomati hotel di lusso (si pensi al Colony, al Carlyle, al Victor o al Waldorf Towers), ma in quella calda estate del 1997 la situazione era molto diversa.

Al numero 1116 di Ocean Drive svettava la magnifica Casa Casuarina, di proprietà di Gianni Versace.

Lo stilista italiano ha trasformato quella splendida villa in una dimora principesca, l’ha completamente ristrutturata plasmandola a sua immagine, tanto che ora è il suo buen retiro, la residenza che forse più di ogni altra ama tra le sue tante proprietà sparse in tutto il mondo.

Un sole diverso dal solito

Quel 15 luglio, come sempre, Gianni Versace si è svegliato presto ed è andato a fare colazione da solo al News Cafè, a pochi passi da Casa Casuarina.

Dopo aver acquistato la solita mazzetta di quotidiani e ad aver fatto una piccola passeggiata lungo Ocean Drive, Versace ora sta rientrando tranquillamente a casa.

Chissà quanti progetti, quante idee aveva in testa lo stilista calabrese quella mattina di un 15 luglio che ormai sembra lontano secoli: è riuscito da poco a sconfiggere una brutta malattia, per lui la vita è tornata a risplendere dopo un periodo molto buio.

E proprio nella sua amatissima Casa Casuarina Versace sta mettendo in ordine le tante idee che ha in mente, lavorando alle sue prossime collezioni, progettando piani per un futuro che si preannuncia radioso ed elettrizzante.

Purtroppo non abbiamo mai avuto l’opportunità di conoscere quelle idee e quei progetti perché, pochi istanti prima delle 8.30, tutto si interrompe bruscamente: all’improvviso il boato di due colpi di pistola squarcia la quiete di quella soleggiata mattina di luglio.

Due colpi calibro .40 e per Gianni Versace tutto finisce, probabilmente senza che lo stilista si renda conto di quello che sta succedendo.

Sì, il sole che quel 15 luglio sorge imperioso ad illuminare South Beach e tutta Ocean Drive è un sole diverso dal solito.

È un sole rosso sangue.

La scheda dell’e-book

  • Titolo: Gianni Versace – Omicidio a Miami
  • Autore: Carlos Marcelo
  • Collana: Pop Icon Vol. 6
  • Prezzo: Euro 2,99
  • ISBN 9781944811662

Disponibile su Kindle Store di Amazon, su iBooks di Apple, su Kobo Store, su PlayStore di Google, su Mondadori Libri e su laFeltrinelli.it.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...