Archivi tag: venezia

Alla scoperta del Social Eating con #Gustavenpa e Gnammo

Una serata alla scoperta del Social Eating con #Gustavenpa e Gnammo

Venerdì sera grazie all’iniziativa #gustavenpa ho scoperto con mio grande piacere Gnammo, piattaforma di social eating.

Alla-scoperta-del-Social-Eating-con-Gustavenpa-e-Gnammo-featured

#gustavenpa

Dopo il cambiamento epocale che ha investito il nostro mondo e che molti si ostinano ancora a chiamare “crisi” la maggiorparte delle aziende ha cominciato a piangere e a lagnarsi. Hanno cominciato e non ha più smesso. Continua a leggere Alla scoperta del Social Eating con #Gustavenpa e Gnammo

Annunci

Fantasmi e fughe – Un libro di storie, di Giulio Mozzi – Citazioni

Fantasmi e fughe – Un libro di storie, di Giulio Mozzi, Einaudi Tascabili Stile Libero, Citazioni

Fantasmi e fughe - Un libro di storie, di Giulio Mozzi - CitazioniIo non sono mai stato bravo a viaggiare. Andare da un posto a un altro, questo lo so fare. Prendo il treno o la corriera, o il mezzo che serve, e vado. Arrivo, prendo un autobus o la metropolitana, o vado a piedi, e vado […] Andrò da qualche parte prossimamente. Partirò sapendo dove andare, arriverò, farò ciò che mi è richiesto fare, ripartirò e tornerò a casa. alla mia casa, che è l’unico posto dove posso stare.

C’è un’ebbrezza della solitudine in mezzo alla gente, che mi attira. Mi piace stare nei grandi magazzini, nei treni, nelle piazze o nelle vie di passeggio. O nelle spiagge, dove la gente si mostra pressoché nuda. Eppure in spiaggia la gente resta del tutto estranea.

Allora ascoltavo questa musica, che è importante. La musica degli Underworld credo che appartenga al genere techno, il che non è importante, comunque è una musica a cellule ritmiche ripetute e ripetitive, tutta o quasi fatta con le macchine; anche le voci, quando ci sono (raramente) sono passate per le macchine. Il bello di questa musica è che non è affatto ripetitiva perché, se si ascolta bene (convengo ceh quasi nessuno ascolta bene la techno) ci si accorge che quasi ogni cellula ritmica (cioè tra un bum-bum e l’altro) ci sono minime variazioni e trasformazioni. E il tutto è piuttosto bello.

Continua a leggere Fantasmi e fughe – Un libro di storie, di Giulio Mozzi – Citazioni

Nel 2012 più di 62 milioni di turisti in Veneto che si conferma prima regione turistica d’Italia

Nel 2012 più di 62 milioni di turisti in Veneto che si conferma prima regione turistica d'Italia
IL TURISMO VENETO CONFERMA IL SUO APPEAL MONDIALE. NEL 2012 OLTRE 15,8 MILIONI DI ARRIVI E PIÙ DI 62,3 MILIONI DI PRESENZE. GLI STRANIERI SFIORANO IL 65 PER CENTO

Il Veneto si conferma in scioltezza prima Regione turistica d’Italia anche per il 2012, con 62.351.657 presenze, delle quali il 64,8 per cento di ospiti stranieri, e 15.818.525 arrivi, dei quali il 64,7 per cento stranieri.

Tradotto in altri termini, ogni sei pernottamenti in Italia, uno (e qualcosa di più) è registrato in Veneto.

I motivi del primato del Veneto sono in vetrina da oggi a domenica 17 febbraio alla BIT, Borsa Italiana del Turismo, ospitata nel Polo Fieristico di Rho – Pero. Lo spazio dell’ospitalità veneta è allestito nel Padiglione 1, settori B25 B29 D26 D30, dove sono proposti Venezia, Città d’arte e Ville venete, Mare e Spiagge, Dolomiti e Montagna, Lago di Garda, Terme Euganee, Po e suo Delta, Pedemontana e Colline venete, Fondazione Arena di Verona, Fenice di Venezia segmenti aeroportuali, crocieristica e navigazione, parchi tematici e il programma dei Misteri curato dall’Unione Pro Loco del Veneto.

Continua a leggere Nel 2012 più di 62 milioni di turisti in Veneto che si conferma prima regione turistica d’Italia

LE MERAVIGLIE DEL VENETO IN EBOOK: LE GUIDE TURISTICHE NUOVO STRUMENTO DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO

Ville_Venete_ENG_COVERIn avvicinamento alla BIT debutta il progetto italo-statunitense “Italy”, la nuova collana editoriale realizzata da LA CASE Books (Los Angeles) in collaborazione con Medoacus Maior (Venezia), che presenta in ebook le guide pubblicate dall’editore veneziano.

Subito online cinque volumi, disponibili in quattro lingue, che raccontano le meraviglie del Veneto, una delle regioni più amate del mondo, come testimoniano i 16 milioni di turisti che ogni anno fanno dellaVenetian area il territorio più visitato d’Italia.

Ecco le prime uscite della collana, tutte già online su iBookstore di Apple, Kindle Store di Amazon, Google Play e su tutti i più importanti store online mondiali:

Continua a leggere LE MERAVIGLIE DEL VENETO IN EBOOK: LE GUIDE TURISTICHE NUOVO STRUMENTO DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO

Al Teatro Villa dei Leoni la stagione parte alla grande con Marco Paolini

Sarà “STUDIO PER UNA BALLATA DI UOMINI E CANI” di MARCO PAOLINI il 10 novembre ad inaugurare la prossima stagione di prosa del Teatro Villa dei Leoni, organizzata da La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione e promossa dal Comune di Mira – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con Arteven, La Provincia di Venezia,Regione del Veneto, Ministero dei Beni e Attività Culturali.

Questo progetto dedicato a Jack London di Marco Paolini, nella sua evoluzione a contatto con il pubblico, troverà una casa temporanea al Teatro Villa dei Leoni. Infatti è proprio il territorio di Mira, che per tanti anni è stato il luogo di elaborazione dei lavori di Paolini, ad avere l’opportunità di ospitare per alcune settimane il suo percorso teatrale. Questa dunque la prima anticipazione del percorso culturale della stagione teatrale 2012-2013 di Mira.

Leggi tutto l’articolo nel blog de La Piccionaia

La Venezia Noir di Righetto e Ferracin

 

“Vi dimenticherete la magnificenza dell’arte di Venezia, l’architettura e la musica, e in questo tour della città approfondirete le più oscure profondità dell’acqua.

Le 14 storie di questa solida antologia noir pubblicata da AkashicBooks rivelano una Venezia dove gli indigeni si danno da fare per guadagnarsi da vivere, come nello stupendo Cloudy Water di Matteo Righetto, una cupa e cruenta vicenda di vongole tossiche e bande della criminalità organizzata.

Una storia mozzafiato” (Publisher Weekly, New York).

Venice Noir, a cura di Maxim Jakubowski (Akashic Books, New York).

Leggi tutto il post nel blog Sugarpulp Festival

Il fascino e il mistero di Abydos a Venezia per una mostra unica al mondo


Sarà un percorso inedito e unico al mondo, quello che attende i visitatori della mostra Il Tempio di Osiride svelato – L’Antico Egitto nell’Osireion di Abydos” alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia dal 2 giugno al 21 ottobre 2012.

Per la prima volta, infatti, viene proposta al pubblico la ricostruzione in dimensioni reali della “stanza del sarcofago” con il soffitto astronomico raffigurante la Dea Nut.

L’operazione è ora possibile grazie alle immagini scattate dal fotografo Paolo Renier, ideatore della mostra organizzata dall’associazione Friends Of Abydos e con il patrocinio della Regione Veneto, dell’assessorato alle Attività Culturali della Città di Venezia e dell’Università Ca’ Foscari.

Il soffitto della “stanza del sarcofago” all’interno dell’Osireion di Abydos – sito archeologico tra i più importanti, anche se meno noti, dell’Egitto meridionale – si sta sgretolando e già oggi è in gran parte perduto.

Le immagini sono state realizzate non senza difficoltà a causa della particolarissima disposizione della “stanza del sarcofago” e costituiscono una testimonianza unica del valore storico, artistico e archeologico di un patrimonio straordinario oggi praticamente inaccessibile, soprattutto a causa dell’usura del tempo.

Continua a leggere Il fascino e il mistero di Abydos a Venezia per una mostra unica al mondo

Insolito Egitto

“E’ la mia terza partenza per l’Egitto. La prima nel 1996 quando ancora si viveva il fascino e l’atmosfera magica dei siti, la seconda volta nel 2003 con grande delusione di vedere trasformati i luoghi da visitare, per la comodità del turista, quasi un parco dei divertimenti.

Questa terza partenza è la realizzazione di un sogno, visitare anche quella parte dell’Egitto sconosciuta ai più, quella che le agenzie non propongono e la meta agognata più di tutto sarà ABYDOS.

Siamo in quattordici, tra noi Paolo Renier amico, fotografo e autore di una mostra fotografica su Abydos le cui conoscenze “altolocate” ci hanno permesso l’attuazione del viaggio e Ezz Salem egittologo nativo di Abydos…”

 

Leggi tutto il post il post sul blog di Progetto Abydos

La gioiosa anarchia dei Pitura Freska

«Dedicà a tuti quei che ghe stèmo sui cojoni!»: con questa frase esplode Olive, album live del ‘99 che segna il canto del cigno di Pitura Freska.

Un frase che racchiude in poche parole tutta la gioiosa anarchia della band veneziana che è stata tra le protagoniste della scena musicale italiana per quasi un decennio.

C’è poco da fare, prima di loro nessuno di noi aveva mai visto una band cantare in dialetto veneto anzi, venessiano, e raggiungere livelli di notorietà di quel genere. Nel ‘97 i fioi sbarcano addirittura sul palco dell’Ariston, ipnotizzando San Remo con il loro Papa nero e con un’interpretazione che sprigiona una vitalità incontenibile.

Leggi tutto l’articolo su Sugarpulp.it

Vinci una chitarra autografata dai Deep Purple e fai beneficenza con Hard Rock Cafe Venezia

In occasione del concerto dei Deep Purple di Jesolo di venerdì scorso, l’Hard Rock Cafe di Venezia ha ricevuto una chitarra Ernie Ball Music Man della serie Steve Morse Signature, autografata da tutti i componenti dei Deep Purple.

La chitarra ora è in esposizione presso il locale, ed è stata messa in palio; il ricavato dalle sottoscrizioni verrà destinato in favore della campagna Imagine There’s No Hunger, promossa da Hard Rock Cafe e Yoko Ono Lennon in favore di WHY (World Hunger Year). La chitarra è stata messa a disposizione da Mogar Music e da Ernie Ball Music Man. Ci sono anche premi in CD e DVD dei Deep Purple per il secondo e il terzo estratto.

Leggi il resto dell’articolo su Deep-Purple.it, il sito del fans club italiano dei Deep Purple.

L’ennesima dimostrazione che Marco Paolini è un gigante

Ormai lo ripeto da anni: Marco Paolini è un gigante in un mondo di nani. Non ci sono dubbi. Ed è la stessa cosa che ho pensato anche stamattina leggendo sul Corriere del Veneto i vari passaggi che precederanno e seguiranno la proiezione evento di mercoledì 9 settembre de “Il Milione, quaderno veneziano” su La7:

  • martedì 8 settembre proiezione alla Mostra del Cinema di Venezia nello spazio “Giornate degli autori – Venice Days” (Villa degli Autori, 21.30);
  • mercoledì 9 alle 22.55 La7;
  • dal 10 settembre online in versione integrale sul sito de La7;
  • da novembre in tutte le librerie in cofanetto dvd e libro per la Einaudi.

Continua a leggere L’ennesima dimostrazione che Marco Paolini è un gigante