Archivi tag: savana padana

Veneto e povertà intellettuale

Articolo pubblicato sul Mattino di Padova di oggi, mercoledì 9 dicembre. E il bello è che nelle edicole della zona c’era perfino la locandina che richiamava al “paese in rivolta”. Cose che capitano anche se, a ben guardare, è tutta pubblicità come insegnavano i Kiss ai tempi d’oro. Certo che, nonostante tutto, resto sempre basito di fronte a simili esempi di povertà intellettuale. Ma solo qui in Veneto succedono cose di questo tipo? Boh…

P.S.

Matteo, sarìa ora de cambiare foto, fatte un “buk” nòvo!

Annunci

Presentazioni librarie: un po’ di appuntamenti a Padova

Segnalo tre appuntamenti interessanti a Padova in questi giorni: si tratta delle presentazioni di tre libri che mi sono piaciuti molto, tre libri completamente diversi tra loro ma tutti e tre molto significativi. Tre buone occasioni per entrare in contatto direttamente con tre autori che hanno davvero qualcosa da dire (e al giorno d’oggi non è cosa da poco).

La prima presentazione è quella del libro Corpo morto e corpo vivo. Eluana Englaro e Silvio Berlusconi, di Giulio Mozzi: l’appuntamento è alle 18.00 alla Libreria Feltrinelli di Padova. Giulio Mozzi e Ferdinando Camon discuteranno di quello che a mio avviso è uno dei libri più interessanti del momento. La moderatrice sarà Adina Agugiaro.

Domani, mercoledì 2 dicembre, alle 18.00 alla libreria MelBooks di Padova,Matteo Righetto presenterà Savana Padana, il suo romanzo d’esordio. Su questo blog si è parlato tantissimo di Savana Padana, libro cinico e divertente, che ha inaugurato alla grandissima il genere sugarpulp. A presentare il libro con l’autore ci sarà Marco Busatta.

L’ultimo appuntamento invece è quello che mi tocca più direttamente, dato che venerdì alle 18.00 presso la Libreria Lovat (centro commerciale Padova Est, davanti all’Ikea), presenterò L’amore del bandito, l’ultimo libro di Massimo Carlotto. Insieme a me ci sarà naturalmente l’autore delle storie dell’alligatore, e non vi nascondo che la cosa mi emoziona non poco.

Leggi le prime pagine di Corpo morto corpo vivo su vibrissebollettino.

Leggi la mia recensione di Savana Padana su Debaser.it

Leggi la mia intervista a Massimo Carlotto su Sugarpulp.it

Tanta roba Sugarpulp!

Chiudiamo la parentesi Sugarpulp iniziata un paio di settimane fa: negli ultimi giorni sono rimasto bloccato dall’influenza e mi sono un po’ perso via, adesso che rinizio a prendere contatto con la realtà vi segnalo un be po’ di cose. Partiamo con il video qui sopra in cui potete ascoltare un’intervista a Matteo Righetto per il GR1 di Radio Rai. Naturalmente si parla di Sugarpulp… Se invece volete ascoltare l’intervista che io e Ugo Garba abbiamo fatto a Matteo in occasione di Expo Scuola ’09 dovete seguire questo link.

Sotto invece trovate un po’ di rassegna stampa di questi ultimi giorni: la recensione dell’audiolibro Sugarpulp pubblicata oggi sul Mattino di Padova, la Tribuna di Treviso e La Nuova di Venezia Mestre, e poi ancora le interviste a Matteo Righetto pubblicate sul Mattino di Padova e sul Corriere del Veneto di oggi (tutta la prima pagina della cultura!)

Continua a leggere Tanta roba Sugarpulp!

Settimana Sugarpulp: Matteo Righetto ad Antenna Tre Nord Est

Continua la nostra Settimana Sugarpulp: vi propongo oggi l’intervista di Cecilia Zoppelletto a Matteo Righetto, autore di Savana Padana e fondatore del movimento Sugarpulp. L’intervista è andata in onda quest’estate su Antenna Tre Nord Est all’interno de “La stanza del tè”, rubrica di approfondimento in onda dal lunedì al venerdì alle 13.50.

Vi ricordo l’appuntamento con Expo Scuola 2009 alla Fiera di Padova nello stand Sugarpulp: padiglione #1, stand #118 (l’entrata è completamente gratuita).

Leggi la mia recensione di Savana Padana su Debaser.it

Acquista “Savana Padana” su Webster.it

Acquista l’audiolibro “Sugarpulp, 5 racconti noir/pulp” sul sito di Libri in Auto.

“Savana Padana” di Matteo Righetto: è la nuova narrativa a spiegare il nord-est

[…] A restituire il ritratto di un nordest che, malgrado il benessere economico, continua a presentare preoccupanti segnali di chiusura, per non dire di grettezza, è Matteo Righetto – giovane narratore padovano già autore di apprezzate pubblicazioni per l’infanzia – nel suo Savana Padana (Editrice Zona, pp. 120 € 13), da poche settimane in libreria. Il suo è il primo romanzo “sugarpulp”, come l’autore ha battezzato la corrente letteraria che ha recentemente fondato col conterraneo Matteo Strukul, giovane consulente editoriale e critico musicale, autore del saggio Il cavaliere elettrico. Viaggio romantico nella musica di Massimo Bubbola (Meridiano Zero, pp. 287, € 15). Il progetto è spudoratamente ambizioso: rompere le geometrie narrative attraverso la contaminazione dei generi più diversi – western, pulp, noir, folk e quant’altro – e soprattutto coniugare un certo stile di scrittura made in Usa – rapido, veloce, cinematografico – rappresentato dalle opere di Cormack McCarthy, Victor Gischler e Joe Lansdale, con i paesaggi epici, la realtà sociale e i sapori di un Veneto selvaggio che sembra richiamare le suggestioni, la cultura contadina e le grandi estensioni del Texas […].

Leggi il resto dell’articolo di pubblicato oggi nel Secolo d’Italia sul blog di Roberto Alfatti Appetiti.

Savana Padana: domani la presentazione alla Libreria Lovat

Domani pomeriggio alle 18.00 alla Libreria Lovat di Padova (area commerciale Padova Est, dove c’è l’Ikea per intendersi) Matteo Righetto presenterà Savana Padana.

Per maggiori informazioni sul libro di Matteo ecco un po’ di link interessanti:

la mia recensione su Debaser;

la recensione di Matteo Strukul su Sugarpulp.it;

il booktrailer del libro;

l’intervista di Matteo Righetto a 7Gold;

la recensione su Thriller Magazine;

infine la recensione del libro e l’intervista all’autore sul sito Il Recensore.

Savana Padana: Matteo Righetto intervistato da 7Gold

Matteo Righetto, autore di Savana Padana, intervistato da Stefano Pittarello di 7 Gold. L’intervista è andata in onda in diretta venerdì 17 luglio durante l’edizione pomeridiana del Tg di 7Gold.

Trovate tutte le info su Matteo Righetto e sul suo esordio letterario poenta-western sul sito di Sugarpulp.

Savana Padana: un’intervista all’autore

Intervista di Anita Blonde e Daze(d) a Matteo Righetto, autore di Savana Padana (dal sito house of books).

Come nasce l’idea per questo romanzo?
Molto semplicemente mi sono guardato intorno e dopo aver osservato con ironia il tessuto sociale veneto ho pensato di scrivere una storia che fosse da un lato ispirata alla quotidiana realtà che ci circonda, ma che fosse però dall’altro anche filtrata in chiave grottesca, iperbolica, pulp. Insomma volevo assolutamente scrivere una storia che fosse sì forte e violenta, ma anche e soprattutto comica. Qualcosa di nuovo, di originale. Perciò ho mescolato insieme mafia cinese, banditismo locale, una gang di zingari, e quel che ne è uscito è un cocktail suggestivo…
Il romanzo ovviamente è ambientato nel profondo Nordest, un’area che ha vissuto e vive tuttora un progresso economico straordinario, ma che nonostante il suo benessere economico continua ancora a presentare gli aspetti più biechi, bigotti e triviali di una società marcatamente provinciale, una sorta di “terra selvaggia” dove serpeggiano avidità di denaro, mentalità chiuse e meschine, una criminalità multietnica e tutti gli aspetti tipici di una civiltà pregna di retaggi culturali. A tutto ciò ho aggiunto l’ambiente, il paesaggio e non ultima l’afa padana che d’estate si fa asfissiante, un caldo estremo che soffoca ogni cosa e sembra “adesivarsi” sulla pelle.

Leggi il resto dell’intervista su house of books.

Savana Padana: la mia recensione su Debaser

Savana Padanati fa lo stesso effetto di un bicchiere di grappa bevuto tutto d’un fiato dopo una bella cena con gli amici sui colli Euganei, quelle cene in cui ti sfondi di bigoli in salsa, pollo fritto, polenta e fasoi e sioe. E sto parlando del primo bicchiere di grappa della serata, quello che va giù che è un piacere ma che allo stesso tempo ti brucia un po’ in gola. Però fa niente, con il primo bicchiere è sempre così. Poi passa e te ne sbatti.
La trama del romanzo, o racconto lungo che dir si voglia, di Matteo Righetto è figlia di un Joe Lansdale ubriaco di grintòn, e deve molto anche al Guy Ritchie dei suoi primi due (bellissimi) film: una banda di zingari, quattro scalcagnati cazzoni della mala del Brenta al seguito di un boss da antologia, un carabiniere rigorosamente teròn che va dove non dovrebbe andare, un mafioso Cinese detto “il Tigre” e una statua di Sant’Antonio che sparisce poco prima del 13 giugno, proprio quando l’afa umida e tignosa della Pianura Padana si fa insopportabile. Il tutto in attesa di un temporale da iradiddio.

Leggi il resto della recensione su Debaser.

Savana Padana: le recensione su Thriller Magazine

Più che savana, quella di Matteo Righetto, insegnante di lettere padovano, è una giungla con contaminazioni western e ambientazioni piccolo-padane che confluiscono nel paesino di San Vito Oltrebrenta, i suoi fiumi, i suoi bar, le sue campagne umide.

Savana Padana comincia con una scena all’insegna della suspense: due delinquenti, Sante e Berto, trasportano un cadavere in un furgone. Poi la storia riparte dall’inizio e lo fa con un bazar di personaggi, oggetti e accidenti pittoreschi: due bar, malavitosi locali, cinesi e zingari, carabinieri meridionali, poche donne ma dosate con pepe nei momenti giusti, una statua di Sant’Antonio dal valore misteriosamente inestimabile che un boss custodisce come un cimelio. Oltre, ordinari giri di droga e ruberie che però segnano una svolta: è il piccolo che scandisce la vita nel microcosmo padano assurto a simbolo di una fetta d’Italia, la pochezza d’animo raccontata con ironia spietata.

Continua a leggere la recensione di Marilù Oliva sul sito di Thriller Magazine