Archivi tag: Matteo Strukul

Alla Sugarcon17 debuttano gli Speed Date Letterari

Nuovo concorso letterario alla SUGARCON17: gli autori potranno presentare il loro romanzo agli editor di Longanesi, Newton Compton e Sperling & Kupfer in speed date di 10 minuti.

Manca ormai poco più di un mese alla settima edizione della SUGARCON, la convention internazionale dedicata alla letteratura popolare organizzata da Sugarpulp che si terrà a Padova, Rovigo e in Polesine dal 21 al 24 settembre.

L’edizione di quest’anno, oltre agli incontri con grandi autori italiani ed internazionali, si arricchisce di un novità: debutta un concorso letterario realizzato in collaborazione con Rovigo Banca riservato ai romanzi inediti.

Continua a leggere Alla Sugarcon17 debuttano gli Speed Date Letterari

Annunci

La giostra dei fiori spezzati – Il caso dell’Angelo Sterminatore, Citazioni

La giostra dei fiori spezzati – Il caso dell’Angelo Sterminatore, di Matteo Strukul, Mondadori, euro 17 cartaceo, 9.99 ebook, Citazioni

La giostra dei fiori spezzati  - Il caso dell'Angelo Sterminatore, CitazioniGiorgio Fanton:
Di fronte a me, il Piovego scorreva plumbeo e maleodorante, e placche di ghiaccio ne increspavano il flusso nero. Alcune guardie di Pubblica Sicurezza, nelle caratteristiche uniformi blu fregiate in oro, circondavano la scena, immobili come spaventapasseri. Le lampade a gas, posizionate per illuminare il luogo del delitto, facevano rimbalzare lampi di luce sulle fibbie dorate delle loro cinture, sormontate dai simboli del Regno: scudo Savoia con quattro bandiere in asta.

[Giorgio Fanton] «Quella donna è stata massacrata, Alex. Senza pietà, senza alcun motivo apparente.»
[Alexander Weisz] «I motivi ci sono sempre, anche se paiono incomprensibili.»

Giorgio Fanton:
La vittima era stata identificata come Rosa Rossi. Rosa per i clienti. Era una prostituta. All’identificazione aveva proceduto il tenutario del bordello, Toni Brusamàn, detto Toni Cortéo.

Continua a leggere La giostra dei fiori spezzati – Il caso dell’Angelo Sterminatore, Citazioni

Nessuna resa mai. La strada, il rock e la poesia di Massimo Priviero

Ho letto Nessuna resa mai in un paio di giorni, tutto d’un fiato. Il libro di Matteo Strukul è una lunga intervista a Massimo Priviero, rocker veneziano che ha vissuto un momento di incredibile popolarità tra l’89 e il ’91, per venire poi triturato negli ingranaggi del music businnes. Ma Priviero non ha mollato: ha continuato a macinare dischi su dischi, è rimasto in piedi e alla fine eccolo qui, ancora una volta con la chitarra in mano.

Questo è un libro da leggere perché si parla di rock & roll, di sentimenti, di ricordi, di sogni, di malinconia. Qui si parla di vita. La parabola esistenziale di Priviero è autentica dall’inizio alla fine, racconta di scelte fatte e di non scelte subite, di sogni realizzati e di sogni svaniti, di amici incontrati lungo il proprio cammino e con cui è stato bello condividere momenti eccezionali.

Un viaggio interessante attraverso i sogni di un ragazzo che ha avuto la fortuna (o la sfortuna?) di essere catapultato dalla strada sotto i riflettori della stampa italiana e che è riuscito a mantenere la sua identità aggrappandosi ai suoi sogni e alla sua passione più grande: la musica.

Per chi volesse saperne di più Matteo Strukul presenterà il libro alla Feltrinelli di Padova venerdì 28 maggio presso la Libreria Feltrinelli. Alla presentazione parteciperà anche Massimo Priviero, naturalmente con la sua chitarra. Trovate tutti i dettagli dell’evento su Facebook.

Consulta la scheda del libro su aNobii

Acquista il libro su Webster.it

Sugarpulpissimo

Ciao bellezze,

la barbabietola è tornata! Prima di iniziare a parlare degli aggiornamenti di questa settimana vi ricordiamo l’appuntamento di sabato 17 aprile alla Libreria Lovat di Padova: Marilù Oliva presenterà il suo Repetita insieme a Matteo Righetto e Matteo Strukul.

Questo sarà l’ultimo appuntamento prima del grande happening del 24 maggio con Joe Lansdale e Victor Gischler: non mancate!

Torniamo a bomba alle novità di questa settimana: Marco Meneghetti ha recensito per noi “Sunset Limited” del grande Cormac McCarthy, uno dei numi tutelari della cricca Sugarpulp;  Alessando Morera invece ci racconta “Un gioco da bambini” di James C. Ballard, autore di culto per più di una generazione.

Chiudiamo con un pezzo da 90: un’intervista esclusiva per le barbabietole del Nord Est a Victor Gischler (padrino di Sugarpulp) firmata da Fabrizio Fulio Bragoni.

Leggi tutti gli articoli su Sugarpulp.it