Archivi tag: giallo

Assassinio sull’Orient Express: il booktrailer dell’audiolibro

Il booktrailer dell’audiolibro Assassinio sull’Orient Express, di Agatha Christie. L’audiolibro è disponibile sul sito di Good Mood Edizioni e tra una settimana anche su iTunes Store.

Trovate tutte le info sull’audiolibro nel sito di Good Mood Edizioni.

Annunci

Poirot si annoia: prefazione di Julyan Simmons

Agatha Christie non esprime mai, nelle sue storie, opinioni personali, giudizi politici o commenti sulla società moderna. In Poirot si annoia, scritto nel 1955, tuttavia, l’autrice sembra venir meno a questo principio e in modo esplicito, per bocca di Poirot, chiarisce il suo punto di vista sul crimi¬ne e sulla conseguente punizione. « Lei non vede al di là del suo naso, signor Poirot » dice uno dei personaggi. « Per lei non esiste che il delitto e il castigo. » Per Poirot, infatti, si tratta di un binomio indissolubile, di una “sequenza logica”. E dello stesso avviso è l’autrice che non crede assolutamente al crimine come al prodotto di un certo tipo di ambiente e rifiuta la teoria in base alla quale dovremmo preoccuparci più del criminale che della vittima. Commentando un fatto di cronaca, nella sua autobiografia, Agatha Christie si dice dubbiosa sul senso di compassione che la società moderna sarebbe in grado di esprimere verso una vecchietta percossa da un teppista. Al contrario si dice sicura che parecchia gente avrà comprensione per il giovane assassino.
“Perché non dovrebbe essere punito?” si domanda. “Cosa possiamo fare per chi è contagiato dal germe dell’odio e della violenza?”

 Leggi il resto della prefazione sul blog dedicato ad Agatha Christie.

Vita mediocre di un giallista-scacchista con un piede e tre quarti nella tomba

Facile scrivere la vita di un uomo illustre. Ce ne sono tante in giro e il giochetto ha preso piede fin dall’antichità. Un uomo illustre ha certamente fatto delle cose importanti: ha operato, studiato, scritto, gareggiato, combattuto e insomma non è stato a bighellonare tutto il santo giorno dalla mattina alla sera. Facile trovare notizie lasciate da lui medesimo (gli uomini illustri le lasciano sempre) o da amici, parenti e affini, o addirittura dagli stessi nemici. Più difficile raccontare in breve la vita sciapita di un uomo mediocre. Una storia anonima come il grigiore della nebbia padana. Soprattutto se si tratta della mia… Arrivano i ricordi. A ondate. Spesso all’improvviso, senza accorgermene. Non so se capita anche a qualcuno di voi. Ora belli, ora brutti. Mi ci sono abituato e mi fanno compagnia.

Leggi il resto del post su Blog Giallo Mondadori.