Archivi tag: facebook

I tuoi dati personali non valgono una cippa

I tuoi dati personali non valgono una cippa, ovvero un punto di vista diverso sul casus belli Facebook/Cambridge Anal7tica.

Questa cosa del presunto “furto” dei dati personali di millllllioni di utenti sta un po’ sfuggendo di mano (che si tratti di un furto infatti non solo è tutto da dimostrare).

Ancora nessuno che dica che il dato personale di ognuno di noi non serve e non vale una mazza se non aggregato ai dati di altri milioni di persone.

Continua a leggere I tuoi dati personali non valgono una cippa

Annunci

Il Social Network è una madeleine

«Ma, quando di un passato antico nulla sussiste, dopo la morte degli esseri, dopo la distruzione delle cose, soli, più fragili ma più vivaci, più immateriali, più persistenti, più fedeli, l’odore e il sapore rimangono ancora a lungo, come anime, a ricordare, ad attendere, a sperare, sulla rovina di tutto il resto, a portare senza piegarsi, sulla loro minuscola goccia quasi impalpabile, l’immenso edificio del ricordo» (Marcel Proust, La strada di Swann).

Avete notato com’è cambiata l’estetica dei social media? A dieci anni dal suo avvio, il social Web sta diventando sempre più sentimentale, bello e profondo, e presenta di noi e della nostra vita un’immagine a cui guardare con nostalgia. I social media sembrano sempre meno degli scenari futuristici con un design freddo, pulito e minimalista. La visione cyberpunk di un futuro connesso digitalmente era una fantasia. Nessuno in realtà voleva i colori sgargianti e le tute argentate esibite nel film Tron, che sembravano rendere il passato irrilevante e da dimenticare. Era una visione della tecnologia che ora sembra quanto meno limitata.

Continua a leggere Il Social Network è una madeleine

Vivere in una Rete Sociale

Dal blog Piovono Rane: “[…] Quello che mi preoccupa è vedere invece che tanta gente sveglia è ancora così poco consapevole del fatto che in una società moderna per fare bene quasi tutti i mestieri è non utile, ma indispensabile usare la Rete, specie la Rete sociale: e questo è del tutto palese se uno fa un lavoro con evidenti implicazioni sociali (dal commerciante al pubblicitario, dal’avvocato al designer, dal consulente aziendale al docente e così via) ma anche per chi crea benessere per sé e per gli altri in modo apparentemente meno interconnesso: già dieci anni fa si scoprì che perfino i contadini dell’India centrale, se vanno sul web a verificare i prezzi delle sementi e a guardare le previsioni del tempo, a fine anno hanno fatto un raccolto migliore e con incassi più alti […]”.

(Ex) Zona San Siro Tv: piccolo restyling (ovvero: appunti sparsi sui social network)

Restyling veloce per il canale tv di (Ex) Zona San Siro: ad essere sincero i nuovi template proposti da Youtube non mi fanno impazzire, però immagino che a breve l’aggiornamento sarà obbligatorio quindi tanto vale portarsi avanti.

Ho notato peraltro che Youtube sta provando ad assumere un aspetto un po’ più “social”, dando cioè maggior risalto in home page alle interconnessioni tra gli utenti e limitando lo spazio dedicato ai video. Vista così mi sembra una scelta perdente, perché se vado su Youtube sono i video che mi interessano: sulla mia pagina di Youtube voglio far vedere i video che ho caricato o che mi piacciono, non certo i commenti che ho lasciato, o i video che ho votato, o il numero di amici che ho, ecc.

Continua a leggere (Ex) Zona San Siro Tv: piccolo restyling (ovvero: appunti sparsi sui social network)

Amiciza, facebook, il senso delle parole: dettagli sparsi

Oggi mi è capitato di parlare con un tizio che non conoscevo personalmente. Ci ha presentati un amico comune, come succede spesso. Di questa persona mi aveva già parlato un mio vecchio amico, al che gli ho detto che probabilmente avevamo un amico in comune. Al che la sua risposta è stata: «è probabile, ho più di 1.200 amici ma non li conosco tutti».

Continua a leggere Amiciza, facebook, il senso delle parole: dettagli sparsi