Archivi tag: blog

“Chi ha detto testa di cazzo a mio figlio?!?”

Mi sento sempre un po’ a disagio a leggere No Ticket On The Bus, uno dei migliori blog in circolazione. Mi sento a disagio perché putroppo ritrovo quel mondo di teste di cazzo (termine tecnico che indica una precisa fascia sociale) con cui tutti abbiamo a che fare ogni giorno. Se avete cinque minuti date una letta al post che ho linkato qui sotto e ditemi se non ho ragione.

“[…] Mi fermo a chiacchierare con i vigili, si parla di gioventù bruciata e di come vent’anni prima se mi fossi rivolto a mia madre in quel modo mi sarei ritrovato con 5 dita stampate in faccia, ma erano altri tempi, non esisteva il telefono azzurro, non c’ era la caccia al pedofilo in televisione e sopratutto i genitori erano quelli che venivano dalla miseria e dalla consapevolezza del valore delle cose, altri tempi!
Esco, non sono più il controllore e saluto il comandante dei vigili sulla soglia del comune di Padulle, ma incrocio un uomo, nervoso, agitato, molto incazzato!
Non caga la mossa nei confronti dei controllori e si rivolge ai vigili “Chi ha detto testa di cazzo a mio figlio?!?” […]”.

Leggi il resto dell post di King Freak sul blog BarBologna.splinder.com

Il punto della situazione

In questo ultimo mese tutti parlano di Berlusconi e della gestione un po’ sportiva della sua vita privata: lo si fa chiacchierando al bar, nei posti di lavoro, tra amici, per la strada, nei giornali, in tv (beh, forse in tv un po’ meno…). Una discussione globale che ha diviso gli italiani in due grosse fazioni: il partito di chi dice “in fondo sono cazzi suoi”, e il partito degli indignati a vario titolo. In mezzo metteteci tutte le sfumature di questo mondo, com’è normale in situazioni di questo tipo.

Ognugno ha la sua opinione, ognugno dice la sua. Per quanto mi riguarda sottoscrivo in pieno quanto scritto da Gilioli in Piovono Rane: «A proposito, io la penso come sempre: in ciò che avviene tra maggiorenni e consenzienti non c’è niente che sia moralmente disdicevole. Ma quello che un leader politico fa nella sua sfera privata ha valenza politica se contraddice le sue dichiarazioni pubbliche, e le leggi che produce. Per capirci, se uno vuole punire la prostituzione e poi frequenta donne a pagamento. Se uno fa battute cretine sui gay e poi si diverte con due lesbiche. Se uno procura carriere politiche a chi gli fornisce ragazze per la loro “utilizzazione finale”. Se uno accusa gli avversari di produrre spazzatura e poi nella medesima si crogiola».

I “Kings Of Metal” in allegato su Tv Sorrisi e Canzoni

Sui siti internet di Tv Sorrisi & Canzoni e Panorama, nella sezione “allegati”, non ce n’è traccia, ma le pubbicità che vedo in giro annunciano che da oggi, 5 Giugno 2009, in allegato alle due riviste si troveranno i cd della linea Kings Of Metal – non è una monografia sui Manowar (anche se un loro cd è previsto), ma la “linea dura” di 11 cd variamente metal che vengono offerti al prezzo di 9.90 euro in collaborazione con Gods Of Metal.

Leggi il seguito del post con il piano completo dell’opera in Musica Metal, il blog di Paolo Bianco.