Archivi categoria: Segnalazioni

Qual è la mistica dei nostri tempi?

Ogni cultura crea una sua mistica alternativa alla realtà per sentirsi al sicuro, per controllare l’ansia della morte, per trovare un senso. Qual è la nostra?

C’è sempre una mistica che prevale su ogni altra cosa, in ogni civiltà. Si autoedifica come una barriera contro ogni cambiamento. Ciò contribuisce, infallibilmente, a lasciare le generazioni future impreparate ad affrontare le perfidie dell’universo. Qualunque mistica si equivale, quando si tratta di edificare simili barriere: che sia una mistica religiosa, la mistica del capo-eroe, della scienza e tecnologia, perfino la mistica della natura. Non viviamo in un Impero che è stato plasmato su una mistica di questo tipo e ora questo Impero sta crollando perché la maggior parte della gente non sa distinguere fra la sua mistica e l’universo reale. Vedi, la mistica è come essere posseduti dal demonio: tende a sostituire, per chi ne è invasato, i sensi, la coscienza, tutto.

Leto Atreides II

(Frank Herbert, I figli di Dune, Sperling & Kupfer, 1999)

Qual è la mistica dei nostri tempi?

Resta da capire qual è la mistica dei nostri tempi. Ma, forse, ogni gruppo sociale crea la sua personalissima mistica e la sostituisce alla realtà. Per sentirsi al sicuro, per controllare l’ansia della morte, per trovare un senso nella mancanza totale di senso.

Se mi guardo intorno vedo la mistica della scienza, quella dell’anti-scienza NoVax, delle startup, della migliore versione di noi stessi, dell’io vado bene così come sono, delle religioni, dell’antifascismo, del Duce, della razza, dell’era tutto più bello quando avevo vent’anni, del World Wide Web, della sicurezza, dell’arte, dei libri, della libertà, dei boomer che non capiscono nulla, della violenza, dell’appartenenza, delle tradizioni, dell’innovazione…

Meglio guardare la realtà attraverso uno schema che semplifica e mette tutto in ordine, e se non trovi quello che va bene per te puoi sempre inventartelo.

“I limiti della sopravvivenza vengono fissati dal clima”

I limiti della sopravvivenza vengono fissati dal clima (Arrakis, la Trasformazione secondo Hard al-Ada)

I limiti della sopravvivenza vengono fissati dal clima, quei lenti mutamenti che una generazione può anche non avvertire. E sono le punte estreme del clima che stabiliscono il modello di vita.

Gli esseri umani isolati, circoscritti, riconoscono l’esistenza di province climatiche, di fluttuazioni annuali del tempo e, occasionalmente, possono anche esprimere osservazioni come “Quest’anno è il più freddo che ci sia mai capitato”.

Tutto questo è molto sensato, ma molto raramente gli esseri umani sono consapevoli dei mutamenti più lenti e profondi, che si manifestano in un arco di numerosi anni.

Eppure è soltanto grazie a questa consapevolezza che gli esseri umani imparano a sopravvivere nei pianeti più diversi. Essi devono imparare a conoscere il clima.

Arrakis, la Trasformazione secondo Hard al-Ada

[Frank Herbert, I figli di Dune]

Teen Social camp, tra sport e comunicazione

Dal 30 giugno al 6 luglio un camp per giovanissimi tra social network, sport, podcast e radio. Tra i docenti anche il vostro affezionatissimo.

Experience Summer Camp lancia il nuovo Teen Social Campa dedicato allo sport e al mondo Radio, Speaking e Podcast. Tra i docenti di questo nuovo progetto anche il vostro affezionatissimo che, ovviamente, si occuperà della parte relativa allo spoken word, ovvero Radio, Speaking e Podcast.

Con il Teen Social Radio Camp, i giovani partecipanti vivranno una settimana all’insegna dello speaking, storytelling e podcasting, per imparare a narrare e comunicare correttamente.

Durante il Camp, che si terrà dal 30 giugno al 6 luglio, si imparerà a realizzare una scaletta, preparare la puntata oppure costruire il video perfetto YouTube o la perfetta live per Twitch, il tutto alternato da sano sport all’aria aperta, con panorama sulle Dolomiti Trentine della Val di Fassa (Patrimonio Unesco).

Non solo: verrà allestito uno studio radiofonico permanente che farà da “base” per le attività e trasmetterà in diretta sia per i partecipanti ai vari Camp che per i genitori a casa.

I docenti del Camp

Con Manuel Le Saux i partecipanti scopriranno come si parla in radio, i temi, l’intonazione della voce, ma soprattutto la nuova radio: la radio web. E inoltre come si crea, come si imposta, come si costruisce un palinsesto, nonché come andare in streaming contemporaneo su più piattaforme (YouTube e Twitch).

Il regista e videomaker Graziano Molteni insegnerà invece a impostare un video su YouTube, tra cui il montaggio e il caricamento online.

Il sottoscritto infine seguirà invece tutta la parte di Podcast, il nuovo format che sta conquistando il web e che fa riferimento a contenuti realizzati ad hoc su un dato argomento, ascoltabili o scaricabili direttamente su un dispositivo.

Il programma completo del Camp

I partecipanti svolgeranno 2 lezioni teorico-pratiche al giorno dedicate al mondo Radio & Podcast e proveranno 1-2 sport diversi a rotazione ogni giorno, sempre con istruttori sportivi qualificati (ad esempio arrampicata, golf, tiro con l’arco, baseball, beach volley, tennis tavolo, mountain bike ecc.).

Le serate verranno riempite da coinvolgente animazione, tornei ed attività rivolte alla radio e al broadcasting in diretta dalle strutture del Camp.

Trovate maggiori informazioni sul programma, le date e le modalità di iscrizione sul sito ufficiale del camp.

La collaborazione con Teen Social Radio

Teen Social Radio è la prima web radio creata da adolescenti per gli adolescenti, nata durante il lockdown dello scorso anno, che trasmette musica per teenagers h24.

Dopo la scuola, dalle 15 alle 19 dal lunedì al venerdì si alternano ai microfoni i vari speaker per affrontare gli argomenti più amati dagli adolescenti: videogames, manga, libri, viaggi, talent, serie TV, gossip, sport e molto altro.

Dark Tourism a Los Angeles sulle tracce di Charles Manson

Da Cielo Drive a Waverly Drive, un po’ di dark tourism nella città degli angeli sulle tracce di Charles Manson e della Family.

Los Angeles vuol dire anche Charles Manson, come sa bene Quentin Tarantino che in “C’era un volta in America” ricorda a suo modo Sharon Tate e i giorni drammatici delle stragi compiute dai seguaci della Family.

Sulla scia dell’ultimo film di Tarantino, in questi giorni ho voluto ripercorrere qui a Los Angeles le tappe che hanno segnato l’estate di sangue del 1969, quando i membri della Family hanno distrutto le utopie di un’intera generazione trasformando il sogno della Love Generation in un incubo senza fine.

Leggi tutto l’articolo su Sugarpulp MAGAZINE.

Un video per spiegare in maniera semplice perché i vaccini sono importanti

“Vaccinarsi è importante perché…” è la campagna di sensibilizzazione sul tema dei vaccini di So.Se.Pe. srl realizzata in collaborazione con i pediatri italiani.

Nei mesi scorsi ho avuto modo di lavorare a un progetto a cui tengo molto. Si tratta di “Vaccinarsi è importante perché…”, campagna di sensibilizzazione sul tema dei vaccini realizzata da So.Se.Pe. Srl, società che ha realizzato Junior Bit, il software ambulatoriale più utilizzato dai pediatri di libera scelta italiani.

Continua a leggere Un video per spiegare in maniera semplice perché i vaccini sono importanti

Post Scriptum, il free press che non c’era

Post Scriptum, il free press che non c’era: il mensile di Vocalis Edizioni debutta a gennaio 2018 con una tiratura da 40 mila copie.

PS – Post Scriptum è il nuovo free press mensile che ha fatto il suo debutto in Veneto a gennaio 2018. Un esperimento molto ambizioso che parte con una tiratura di 40.000 copie distribuite in oltre 60 location in tutto il Veneto. Il mensile infatti sarà disponibile gratuitamente in tutti i negozi Argos Energia e in 30 punti vendita Aliper.

Continua a leggere Post Scriptum, il free press che non c’era

La Maratona di Francesco per aiutare la ricerca

La Maratona di Francesco per aiutare la ricerca attraverso AIL Padova. Una raccolta fondi che parte dal basso in occasione della Treviso Marathon.

Il 5 marzo a Treviso si correrà la Treviso Marathon. Grazie all’iniziativa di Matteo Carlin, un papà che insieme a suo figlio Francesco a tutta la sua famiglia ha dovuto affrontare una sfida molto dura, questo appuntamento fatto di sport e passione diventerà un’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sul lavoro fatto dall’AIL e dai suoi volontari.

Continua a leggere La Maratona di Francesco per aiutare la ricerca

Perché tutti parlano di Charles Manson

Perché tutti parlano di Charles Manson, la mia intervista a Donna Moderna su uno dei casi di cronaca più agghiaccianti degli ultimi 50 anni.

Un paio di settimane Flora Casalinuovo mi ha contattato perché stava preparando un articolo su Charles Manson per Donna Moderna. Si stava documentando sul caso e aveva notato l’ebook su Manson che ho scritto insieme a Jacopo Pezzan. Stranamente sui delitti della Family ci sono poche pubblicazioni in Italia, dico stranamente perché a tutt’oggi resta uno dei casi di cronaca nera più agghiaccianti di sempre.

Continua a leggere Perché tutti parlano di Charles Manson

Il mio Salone del Libro 2014

salone-2014-sugarpulp

[…] Il mondo editoriale (e non solo) è definitivamente cambiato, tanto che oggi esistono due tipi di persone: quelli che credono che prima o poi si uscirà dalla crisi e che continuano a ragionare reiterando vecchi schemi di conservazione del potere e quelli che invece hanno capito che siamo entrati in una nuova epoca, l’epoca della crisi infinita. E sapete una cosa? Nella crisi infinita si sta benissimo.

Basta lagne, basta peana funebri, basta dare la colpa alla gente, basta chiedere aiuti di stato, basta lamentarsi che è tutta colpa della tv, dei videogiochi, del cinema, di internet, degli ebook, della pirateria, delle cavallette… per usare un citazione colta potremmo dire che i bei tempi dei ditalini alle vostre Mary-Jane-Fica-Rotta con le loro belle mutandine rosa sono finiti […]

Il grande Joe Lansdale a Torino ha chiuso il discorso “sofferenza degli scrittori” con una sola frase: Pensi che scrivere sia doloroso? Prova a dover scavare pozzi o a dover tenere a bada un asino imbizzarito e poi ne riparliamo. Scrivere per me è un enorme divertimento.

Leggi tutto il post su SugarDaily, il blog di Sugarpulp

Informazione online: finalmente parla chi sa

Informazione online: finalmente parla chi sa

Federico Ferrazza, vicedirettore di Wired.it, ha scritto un post da standing ovation, roba da 42 minuti di applausi ininterrotti. Il post di intitola 36 cose che ho imparato negli ultimi 3 anni (sui siti di informazione) e andrebbe imparato a memoria da chiunque sia interessato a fare comunicazione online.

E, soprattutto, andrebbe appeso ai muri di tutte le redazioni d’Italia. Il mio consiglio spassionato dunque è di leggervelo tutto, ma vi segnalo alcuni punti che sono a mio avviso davvero fondamentali:

Continua a leggere Informazione online: finalmente parla chi sa

A settembre 2014 Hercule Poirot tornerà con un romanzo inedito: debutta il franchise di Agatha Christie

Hercule Poirot, il celebre investigatore privato, torna in libreria con un romanzo inedito e un nuovo franchise con la firma di Agatha Christie

A settembre 2014 Hercule Poirot tornerà con un romanzo inedito: debutta il franchise di Agatha Christie

Hercule Poirot è uno dei personaggi più famosi della letteratura giallainternazionale e per il sottoscritto è l’icona per eccellenza del giallo. Ultimamente nel blog il suo nome è tornato diverse volte dato che è stato tra i protagonisti del sondaggio effettuato dalla Crime Writer’s Association che puntava a stabilire il miglior romanzo giallo di tutti i tempi (qui tutti i dettagli).

Continua a leggere A settembre 2014 Hercule Poirot tornerà con un romanzo inedito: debutta il franchise di Agatha Christie

Ecco perché Lucca Comics & Games è l’evento Culturale più importante d’Italia

Su Sugardaily, il blog di Sugarpulp, ho cercato di spiegare perché secondo me Lucca Comics & Games è diventato negli anni l’evento culturale più importante d’Italia:

[…] Ma al di là dell’aspetto economico, che resta fondamentale, stiamo parlando dell’unico festival italiano veramente internazionale che riesce ad esprimere in maniera perfetta e a livelli altissimi la complessa multimedialità contemporanea: fumetti, libri, giochi di ruolo, mostre, videogames, serie tv, film, concerti, fan fiction, enogastronomia, party. Un evento transgenerazionale che unisce fasce d’età diversissime.

Perché Cultura non è sinonimo di Libro, Musica Lirica o Arte, Cultura è anche il giocare, Cultura è riflessione consapevole sul mondo, Cultura è una visione che unisce passato, presente e futuro, Cultura è evoluzione, Cultura è divertimento, Cultura è anche un disegnatore che passa le sue giornate ad incontrare i suoi lettori e a disegnare per loro, Cultura è un bagaglio di esperienze, di saperi e di conoscenze che vengono condivise, è un flusso continuo e vivo di energie, di persone, di vitalità […]

Leggi tutto il post su Sugardaily, il blog di Sugarpulp