Tutti gli articoli di Giacomo Brunoro

Scrivo cose, vedo gente, leggo libri e fumetti. A 40 anni suonati sono in imbarazzo ogni volta che mi chiedono "Ma tu che lavoro fai?". Up the irons!

School of Rock #32: sabato 20 giugno a mezzanotte

Sabato notte a mezzanotte in punto torna School of Rock, il programma dedicato alla musica rock & heavy condotto come sempre da Nino Carollo su Radio Padova, la Radio del Veneto. Questa settimana Andrea Livieri, il nostro guitar master, terrà una lezione sui Sex Pistols; Lollo invece nel suo spazio blogspot continuerà a proporre i siti più pazzeschi da cui scaricare musica; il sottoscritto invece, nello spazio dedicato alle registrazioni rare e pirata presenterà due pezzi tratti dalla tappa milanese del tour dei Faith No More di domenica scorsa (e vorrei anche vedere…). Trovate tutti i dettagli della puntata su facebook.

Audiolibri direttamente nell’iPhone

Ieri è stato distribuito online gratuitamente da Apple il nuovo sistema operativo mobile. Stiamo parlando del software 3.0, che non toglie nessuna delle vecchie funzioni e che ne introduce molte di nuove (trovate tutte le info qui).

Una delle funzioni più interessanti è quella che permetterà agli utenti di collegarsi direttamente all’iTunes Store, acquistando e scaricando nel proprio iPhone brani musicali e audiolibri. Un modo ancora più veloce per scaricare ed ascoltare i vostri audiolibri preferiti direttamente nell’iPhone, sincronizzando il tutto con il proprio Mac o Pc.

Restando in tema diamo un’occhiata alla classifica degli audiolibri più venduti su iTunes: al primo posto troviamo  Sun Tzu L’arte della guerra – Riletto a uso dei manager, titolo che resiste in testa alla classifica degli audiolibri di iTunes in maniera praticamente stabile da quasi un anno, e che è il grande bestseller di Libri in Auto. Tra i primi 50 titoli in classifica  addirittura 15 sono della collana Libri in Auto, molti dei quali scritti o curati dal sottoscritto.

Savana Padana: un’intervista all’autore

Intervista di Anita Blonde e Daze(d) a Matteo Righetto, autore di Savana Padana (dal sito house of books).

Come nasce l’idea per questo romanzo?
Molto semplicemente mi sono guardato intorno e dopo aver osservato con ironia il tessuto sociale veneto ho pensato di scrivere una storia che fosse da un lato ispirata alla quotidiana realtà che ci circonda, ma che fosse però dall’altro anche filtrata in chiave grottesca, iperbolica, pulp. Insomma volevo assolutamente scrivere una storia che fosse sì forte e violenta, ma anche e soprattutto comica. Qualcosa di nuovo, di originale. Perciò ho mescolato insieme mafia cinese, banditismo locale, una gang di zingari, e quel che ne è uscito è un cocktail suggestivo…
Il romanzo ovviamente è ambientato nel profondo Nordest, un’area che ha vissuto e vive tuttora un progresso economico straordinario, ma che nonostante il suo benessere economico continua ancora a presentare gli aspetti più biechi, bigotti e triviali di una società marcatamente provinciale, una sorta di “terra selvaggia” dove serpeggiano avidità di denaro, mentalità chiuse e meschine, una criminalità multietnica e tutti gli aspetti tipici di una civiltà pregna di retaggi culturali. A tutto ciò ho aggiunto l’ambiente, il paesaggio e non ultima l’afa padana che d’estate si fa asfissiante, un caldo estremo che soffoca ogni cosa e sembra “adesivarsi” sulla pelle.

Leggi il resto dell’intervista su house of books.

Digitale terrestre e conflitto d’interessi: alcune osservazioni di Gilioli

Dopo aver usato come cavie viventi i sardi e i valdostani, gli alchimisti del digitale terrestre stanno infierendo sui romani e i loro vicini, con il risultato che – ad ascoltare quello che si dice nei bar o negli autobus – viene da pensare che da queste parti il mitico gradimento del Grande Leader sia destinato a scendere parecchio se non si sbrigano a sistemare i ripetitori, altro che Mills e Noemigate.

Ma aldilà dei disagi e delle incazzature – migliaia di nonnette attaccate al numero verde dall’alba al tramonto – agli alchimisti di cui sopra andrebbero forse poste in questi giorni di caos tre domandine facili facili che meriterebbero risposte altrettanto dirette.

Continua a leggere il post su Piovono Rane, il blog di Alessandro Gilioli.

Questioni aperte: gli ospiti della puntata di giovedì 18 giugno

Gli ospiti della puntata di Questioni aperte di giovedì 18 giugno, in diretta su Radio Padova la Radio del Veneto dalle 21.00 alle 23.00, saranno Massimo Signorin, Consigliere Provinciale di Vicenza per la Lega Nord, e Riccardo Roman, UDC, sindaco di Galzignano Terme (PD). A condurre in studio ci saranno Alvaro Gradella e Ferdinando Camon. Ricordo che il programma andrà come sempre in replica anche domenica mattina dalle 07.00 alle 09.00

Amiciza, facebook, il senso delle parole: dettagli sparsi

Oggi mi è capitato di parlare con un tizio che non conoscevo personalmente. Ci ha presentati un amico comune, come succede spesso. Di questa persona mi aveva già parlato un mio vecchio amico, al che gli ho detto che probabilmente avevamo un amico in comune. Al che la sua risposta è stata: «è probabile, ho più di 1.200 amici ma non li conosco tutti».

Continua a leggere Amiciza, facebook, il senso delle parole: dettagli sparsi

It might get loud: un film decisamente interessante

Su segnalazione di p!o ho scoperto l’esistenza di It might get loud, un film che sembra davvero interessante. Trovate tutto sul sito ufficiale del film: scheda, trailer in hd, foto, anticipazioni, ecc. Il film esce a New York e Los Angeles il 14 agosto, da noi potrebbe arrivare in autunno (ma probabilmente lo potrete pescare nel torrente già da quest’estate).

Faith No More: video (strepitoso) del concerto di Milano

Su Musica Metal, il blog di Paolo Bianco, trovate setlist completa del concerto dei Faith No More di domenica, una bella serie di foto e anche un altro video. E io intanto rosico…

Il boom degli audiolibri su iTunes

Cresce il successo degli audiolibri in vendita su iTunes. Nelle posizioni hot della classifica spicca, sbaragliando la concorrenza della letteratura più classica e affermata, “Sun Tzu L’arte della Guerra – Riletto a uso dei manager“, di Livio Buttignol, al podio ormai da un anno. Alla seconda posizione si classificano i rivoluzionari Marx e Engels con “Il Manifesto del Partito Comunista” e la medaglia d’argento va alla letteratura classica francese con i “Racconti scelti” di Honoré de Balzac. L’uso che spesso si fa degli audiolibri è finalizzato ad affinare competenze in ambito professionale e a dimostrazione di questa tesi troviamo al quarto posto il corso d’inglese “Instant: Immersion: English”. La top ten prosegue con il visionario Dostoevskij, seguito da Allan e Barbara Paese, i “Racconti del Mistero” di Poe e due opere di Luigi Russo (Le Prime Tre Crociate e I Templari), mentre in decima posizione un audiolibro destinato ai più piccoli, Cappuccetto Rosso, perché si sa, ai tempi nostri è più semplice ascoltare una fiaba, piuttosto che farsela raccontare da mamma e papà.

Leggi il resto dell’articolo pubblicato su Affari Italiani.

Segnalo anche che da mercoledì 17 giugno sarà possibile acquistare e scaricare musica e audiolibri da iTunes direttamente nell’iPod (qui la notizia completa).

Figlio di Castro beffato in chat: love story con una finta donna

Sintesi veloce dell’articolo che trovate su Repubblica.it: per otto mesi un dissidente cubano che vive a Miami ha fatto credere al 40enne rampollo del Lider Maximo di essere una colombiana di nome Claudia. Quando il nostro playboy bamboccione ha invitato Claudia a Cuba è cascato casca il pero: la bella colombiana in realtà si chiamava Luis Dominguez. E così nel pase più rivoluzionario del mondo mentre internet è vietata alla stragrande maggioranza dei cittadini, quel volpone del figlio di Castro chatta tranquillamente con il suo Blackberry.

E si,  è proprio vero che tutti gli animali sono uguali ma che alcuni sono più uguali degli altri…

P.S.
Al di là delle ovvie considerazioni politiche sulla vicenda, da 1 a 10 quanto mona può essere il figlio di Castro? Vive a Cuba, è il figlio del Lider Maximo e si perde via a chattare con la prima colombiana che trova, e si fa anche sgamare… che sbrombo!

Faith No More: prima review e foto del concerto di ieri

Dal blog Musica Metal: “[..] A metà concerto della reunion dell’anno, mi arriva un sms da un collega giornalista che preferisce rimanere anonimo, diciamo che scrive per la carta stampata, per un giornale di veri maniaci del metal. Il testo recita: “Porko *** che concerto favoloso!”. Ecco, si capisce perchè scrive per i giornali: ha il dono di descrivere con accuratezza e sintesi qualsiasi evento. Io posso solo sottoscrivere”.

Leggi il seguito del post in Musica Metal, il blog di Paolo Bianco.

Dai che alle quattro si gioca!

pd_prop

Appuntamento alle 16.00 all’Euganeo per Padova – Pro Patria. Io fra poco prendo la Vespa e vado, anche se fa un caldo boia e c’è un sole che spacca le pietre. Dai che che alle quattro si gioca!